Linea Zero, azienda leader nel settore dell’illuminazione di interni, celebra il 79esimo compleanno del suo fondatore Enea Ferrari. E’ stata fondata a Verona nel 1973 da Enea Ferrari. Grazie ai suoi progetti, ha permesso a Linea Zero di evolversi per diventare un punto di riferimento nella produzione di lampade contemporanee e funzionali.

Grazie per la sua visita a LIGHT+BUILDING e al SALONE DEL MOBILE! We want to thank all of you for visiting our stand at you for sharing your time with us. Vogliamo ringraziare tutti voi, per aver visitato il nostro stand a per aver condiviso il vostro tempo con noi. Soffice come una nuvola baciata dai raggi del sole, dalle linee morbide ed avvolgenti, le lampade della collezione Cloud creano

LE NUOVE COLLEZIONI DI LAMPADE LINEA ZERO PRESENTATE AL SALONE DEL MOBILE 2016 PRESSO LO STAND DI FRATELLI MIRANDOLA Fondata nel 1973 da Enea Ferrari, LINEA ZERO è un’azienda di illuminazione che coniuga artigianalità made in Italy e materiali ‘smart’, come il polilux, che esalta la diffusione della luce e assicura la massima resistenza agli urti. In occasione del Salone del Mobile di Milano, LINEA ZERO presenta le nuove collezioni

LINEA ZERO PARTECIPA A LIGHT+BUILDING 2016 Fondata nel 1973 da Enea Ferrari, LINEA ZERO è un’azienda di illuminazione che coniuga artigianalità made in Italy e materiali ‘smart’, come il polilux, che esalta la diffusione della luce e assicura la massima resistenza agli urti. In occasione della fiera Light+Building 2016 a Francoforte, LINEA ZERO presenta le nuove collezioni 2016 che raccontano l’essenza dello stile del brand, definibile come ‘smart lighting’. Tra

L’architettura e gli interior che caratterizzano le città più d’avanguardia si sviluppano sulla base di un concetto fondamentale: la forma segue la funzione. Uno spazio, perciò, è bello se risponde in maniera adeguata alle funzioni per le quali è stato concepito e progettato, e non necessita di troppi ornamenti per essere davvero completo. Questa “filosofia”, estesa all’atto concreto dell’arredare, si traduce non necessariamente in uno stile asettico, ma invita ad

Se si parla di casa una delle prime parole che associamo è sicuramente famiglia. Il calore dei sorrisi, della tavola imbandita, del chiacchiericcio, dell’atmosfera di gioia rimanda necessariamente ai nostri affetti e alle persone cui teniamo di più, tutte diverse fra loro ma accomunate dalle stesse emozioni. Molto spesso, però, capita di non riuscire ad individuare la giusta luce che illumini tutto questo, e si finisce con l’avere zone buie,