L’architettura e gli interior che caratterizzano le città più d’avanguardia si sviluppano sulla base di un concetto fondamentale: la forma segue la funzione. Uno spazio, perciò, è bello se risponde in maniera adeguata alle funzioni per le quali è stato concepito e progettato. Non deve quindi necessitare di troppi ornamenti per essere davvero completo. Inoltre, questa “filosofia”, estesa all’atto concreto dell’arredare, si traduce non necessariamente in uno stile asettico. Invita invece ad abbinare ambienti ad elementi che armonizzino il tutto, con giochi di volumi e lavorando su presenza/assenza di materiali, luci ed ombre.

Linea Zero, da sempre attenta alle nuove macrotendenze, propone famiglie di lampade che rispecchiano appieno l’esigenza di arredare senza invadere e appesantire. I volumi creati devono interagire tra loro, come accade con le lampade della collezione Helios: apparentemente semplici, ma in grado di creare grandi effetti scenici grazie ai tagli laterali che le caratterizzano. Abbinando le soluzioni che più si preferiscono (da tavolo, a sospensione, da terra), le lampade Globe si integrano nello spazio in maniera del tutto naturale. Ciò accade proprio perché i volumi trovano collocazione autonomamente nell’ambiente. SCOPRI DI PIU’

ENG – GAMES OF VOLUMES – GIOCHI DI VOLUMI

The architecture and interiors that characterize the most advanced cities are developed on a basic concept: form follows function. A space is therefore beautiful if it adequately responds to the functions it has been conceived and designed for. It does not require much decoration in order to be fully complete. This ‘philosophy’, extended to the concrete act of decorating, does not necessarily translate into an aseptic style. Instead, it invites us to match the spaces with elements that harmonize everything, playing with volumes and working on the presence and absence of materials, lights and shadows.

Linea Zero, has always kept a watchful eye on new macro trends and offers lamps series that perfectly mirror the need of decorating without invading or adding weight to the space. The volumes created must interact, just like the lamps from the Helios collection: even if apparently simple, they are able to create great scenic effects obtained through their distinctive side cuts. By combining one’s preferred solutions (table, hanging, floor lamps), the Globe lamps naturally integrate in the space, due to the autonomous positioning of volumes in it. DISCOVER MORE

"<yoastmark

"<yoastmark

"<yoastmark

"<yoastmark

Schermata 2016-01-15 a 13.57.25